Torna alla pagina iniziale
Ada Marta Benevenuta

Ant la lus ëd la primavera
Poesie Piemontesi

Ruvëra

Chi ch' a sògna 'l Paradis
ò na perlà propi rera
ma ch'a vegno a me pais,
'l sò nòm a l'é Ruvëra.

Con lë sfond dël sò castel,
fra le blësse dla natura
a l'e pròpi tanto bel,
e as respira aria pura.

A -j fan corona le montagne:
'l mont Seuli e l' Angiolin,
per 'l verd dle soe campagne
a-i va 'n penel, ma pròpi fin.

Al'é na frisa 'd Canaveis,
tra le tère pì pressiose
cicita me 'n di dël meis,
la pì bela tra le spose.

La soà gent ardià e fiera,
rica 'd forsa e d'onestà,
a travaja matinera
e as n'anfota dla sità.

Le mariòire barivele
tra le fije dij contorn
at sicur a son pì bele
e ij fieuj a jë stan d'antorn.

E an sl'onda dla violensa,
an cost ora dësgrassià,
a Ruvëra la cossiensa
a-ié ancor, a l 'e anreisà.

A l'é l'esempi dij nòst vej,
che tra ij mur an pò sbrisà
a resta, e an gropa me anej
a col temp ch'a l'é passà.

Bel pais perla rëra,
brava gent, ben quadrà,
as viv ben 's costa tèra
at sicur pì che an sità.

E Nosgnor ch'a l'ha creà
col di a l'era 'd bonimor
e a j'ha dit fasend Ruvëra:
-Veuj ch'a siò 'n caplavor-.

Rivara

Chi sogna il paradiso
od una perla proprio rara
venga pure al mio paese
il suo nome è Rivara.

Con lo sfondo del suo castello
tra le bellezze della natura
è proprio tanto bello
e si respira aria pura.

Gli fan corona le montagne
il monte Soglio e l'Angiolino
per il verde delle sue campagne
ci vuole un pennello, ma molto fine.

E' una briciola di Canavese
tra le terre più preziose
piccola come un giorno del mese
la più bella tra le spose

La sua gente ardita e fiera,
ricca di forza e d'onestà,
lavora mattiniera
e non sicura della città

Le nubili più giocose
tra le ragazze del circondario
sono sicuramente le più belle
ed i giovani le corteggiano

E sull'onda di violenza
di quest'ora disgraziata
a Rivara la coscienza
c'è ancora, è radicata

E' l'esempio dei nostri vecchi
che tra i muri un poco sbrecciati
rimane e lega i miei anelli
a quel tempo passato.

Bel paese, perla rara
brava gente, ben quadrata,
si vive bene in questa terra
di sicuro meglio che in città

E il Signore che l'ha creata
quel giorno era di buon umore
e disse facendo Rivara:
- Voglio che sia un capolavoro-

Traduzione a cura e responabilità della Badia

Torna alla pagina precedente

© La Badia dei Quaranta del Drapò
Per Informzioni Scriveteci